Il romanzo di Pietro Trapassi apre la rassegna pensoquindiscrivo

Ottimo esordio per “pensoquindiscrivo” lo scorso 17 marzo a Civica Biblioteca. La nuova rassegna, dedicata a scrittori emergenti e curata da Amici di Civica in collaborazione con la Biblioteca e il Comune di Calenzano, ha infatti avuto inizio dopo i ripetuti rinvii a causa della pandemia. Ad aprire la rassegna è stato lo scrittore siciliano Pietro Trapassi, residente a Campi Bisenzio, autore di un toccante romanzo “Caino vive a Palermo” dedicato al fratello Mario, barbaramente ucciso dalla mafia nell’attentato al giudice Rocco Chinnici, della cui scorta faceva parte. Colloquiando con Maria Giovanna Tiana, Trapassi ha ripercorso quei tragici eventi coinvolgendo anche emotivamente il numeroso pubblico presente.
Un ringraziamento speciale a Pietro Trapassi per aver condiviso in Civica la sua toccante storia.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.